Aree di ricerca

Anatomia degli Animali Domestici

Il settore di Anatomia degli Animali Domestici (VET-01) svolge da anni ricerche su diversi filoni che caratterizzano la produzione scientifica del gruppo disciplinare. Uno è incentrato su studi morfologici, quali-quantitativi a carico del citoscheletro microtubulare su cellule neurali continue (linee di schwannoma, glioblastoma e neuroblastoma) e primarie (pecora, cane) e su cellule germinali (oociti). Altre tematiche sempre legate alle neuroscienze sono rappresentate da studi sull’espressione e localizzazione dell’aromatasi nell’ipotalamo ovino e studi sulla senescenza cellulare e sullo stress ossidativo su cellule neurali. Un altro filone è rappresentato da indagini anatomo-comparative sulla macro e micro-struttura ossea nei diversi animali domestici (femore e tibia in equino/bovino, ovino/caprino, maiale/cinghiale) e selvatici (grifone/fenicottero). Un terzo filone è rappresentato da studi paleoanatomici condotti su resti faunistici di età nuragica, punico-romana e altomedievale provenienti da aree di scavo archeologico in Sardegna e nell’area mediterranea.

Fisiologia degli Animali Domestici

Studio dell’attività riproduttiva in entrambi i sessi di specie animali di interesse veterinario; applicazione di tecnologie riproduttive in vivo ed in vitro finalizzata alla conoscenza dei meccanismi di base della biologia riproduttiva; sviluppo di sistemi per la crioconservazione dei gameti e degli embrioni finalizzato alla costituzione di biobanche; valutazione genetica e conservazione della biodiversità animale. 

Endocrinologia, Zootecnia Generale e Benessere Animale

Metodi per il miglioramento dell’efficienza riproduttiva nei  piccoli ruminanti. Utilizzo della melatonina come molecola nutraceutica e suoi  effetti sull’organismo animale. Studio di nuovi indicatori fisiologici dello stress nell’allevamento dei ruminati Effetti di diversi alimenti sul microbioma intestinale nei ruminanti. Studio di geni coinvolti nel controllo della stagionalità riproduttiva nei ruminanti Indagine sui geni responsabili dell’efficienza riproduttiva negli ovini. Espressioni di alcuni geni coinvolti nella regolazione della produzione dei lipidi nel latte

Zootecnica Speciale

L’attività di ricerca dei docenti afferenti al SSD AGR/19, riguarda diversi  aspetti inerenti l’allevamento delle principali specie animali in produzione, quali l’ovina, la caprina, la bovina, la suina e l’equina.  Lo studio dei sistemi zootecnici fa particolare riferimento alla valutazione delle condizioni igienico-sanitarie degli allevamenti e al rispetto dell’ambiente e del benessere degli animali. Condizioni indispensabili per l’ottenimento di alimenti salubri e di alto livello qualitativo. Diversi studi sono stati focalizzati verso la caratterizzazione e la valutazione delle produzioni di latte e di carne, correlandole alle diverse fasi produttive, alle tecniche di allevamento e alla genetica degli animali. In quest’ultimo campo vengono applicate le moderne tecnologie di analisi biomolecolare e di biostatistica. L’unità di ricerca  ha strette collaborazioni con diversi gruppi di ricerca nazionali e stranieri.

Parassitologia e Malattie Parassitarie 

L’attività di ricerca approfondisce i differenti aspetti delle parassitosi degli animali da reddito e d’affezione. In particolare si focalizza sulle parassitosi dei ruminanti con particolare riguardo alla morfobiologia, epidemiologia diagnosi, controllo delle malattie parassitarie degli ovini e caprini, (Eimeriosi, Toxoplasmosi, Criptosporidiosi, Echinococcosi Cistica, Cenurosi, Fasciolosi, Dicrocoeliosi, Nematodosi gastro-intestinale e bronco-polmonare). Il gruppo, responsabile di un servizio di diagnostica parassitologica per l’Ospedale Didattico Veterinario, svolge attività ricerca nel campo delle parassitosi degli animali d’affezione con particolare attenzione a: Leishmaniosi, Filariosi e Nematodosi Bronco-Polmonari. Altro filone di ricerca riguarda lo studio della parassitofauna e dell’ecologia delle specie ittiche selvatiche ed allevate, il controllo farmacologico delle parassitosi di queste ultime nonché lo studio delle parassitosi dei mammiferi marini.

Farmacologia e Tossicologia

 Valutazione farmacocinetica e farmacodinamica di sostanze ad attività antidolorifica su diverse specie animali; Studio dell’attività antiossidante di sostanze di origine naturale sul danno indotto da metalli pesanti; Studio farmacocinetico di nuovi designer drugs;  Studio delle contaminazioni algali in molluschi bivalvi in acque della Sardegna; Ricerca di residui di farmaci come contaminanti ambientali in alimenti di origine animale; Sviluppo e validazione di metodi analitici per la ricerca di xenobiotici in diverse matrici

Fisiologia della nutrizione

Studio dell’utilizzo dell’olio essenziale naturale del vetiver con tecnologie avanzate per migliorare le prestazioni produttive e riproduttive in arieti, tramite la valutazione dei parametri dello sperma, del profilo ormonale e del comportamento sessuale. Studio dell’integrazione della razione di arieti barbarini adulti con artemisia e rosmarino e valutazione del plasma seminale e dei parametri testicolari, del comportamento sessuale e del profilo endocrino-metabolico, agli effetti delle  prestazioni riproduttive.

Zooculture

L'attività di ricerca è incentrata prettamente sulla riproduzione e l'alimentazione degli avi-cunicoli al fine di conseguire un miglioramento zootecnico dei sistemi di allevamento e quindi delle performances produttive, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo. Nel contempo, sono allo studio sistemi alternativi di gestione della fase riproduttiva riguardosi della fisiologia e del benessere degli animali allevati.

Malattie infettive degli animali domestici

Sviluppo di sistemi diagnostici e vaccini innovativi per il controllo delle malattie infettive; Caratterizzazione genomica ed antigenica di microorganismi agenti causali di malattie ad alto impatto economico in sardegna; Studio dei meccanismi della risposta immunitaria innata e adattativa degli animali; Identificazione e studio di fattori di patogenicità batterici e virali; Identificazione e meccanismi di trasformazione in vivo e in vitro di virus associati a processi tumorali; Identificazione, diagnosi molecolare e filogenesi di agenti patogeni trasmessi da artropodi; Analisi epidemiologica sulla distribuzione e diffusione di agenti infettivi, epidemiologia molecolare, individuazione e valutazione fattori di rischio ed epidemiologia previsionale.

Clinica Chirurgica Veterinaria

- Valutazione dell’attività riparativa dei fattori di crescita, delle cellulestaminali embrionali e mesenchimali nelle lesioni della cartilagine sperimentalmente indotte; Valutazione di nuove associazioni farmacologiche nell’anestesia generale e loco regionale di diverse specie animali; La chirurgia comparata su modello animale, con particolare riferimento alla neurochirurgia, alla chirurgia vascolare e alla chirurgia ortopedica; Moderne strategie nel controllo della cenurosi cerebrale ovina; Le possibilità applicative della REAC terapia nella patologie muscolo scheletriche e stress correlate degli animali; Patologie ortopediche di sviluppo nel cavallo sportivo; Biodiversità delle specie domestiche e selvatiche della Sardegna.

Anatomia Patologica Veterinaria

Evidenziazione del Papilloma virus-ovino in lesioni preneoplastiche e neoplastiche cutanee. Patogenesi e immunopatologia nelle infezione da Mycobacterium tuberculosis, bovis. Valutazione della riparazione del danno su lesioni cartilaginee impiantate con cellule staminali embrionali e mesenchimali. Studio del carcinoma bronchioloalveolare nelle varie specie animali e nell’uomo. La diagnosi, la patogenesi e la profilassi di alcune mastiti cliniche e subcliniche degli ovini e dei caprini negli allevamenti tradizionali e biologici. Mycobacterium avium subsp. paratuberculosis: valutazione del ruolo patogeno in corso di Paratubercolosi e Morbo di Crohn. Neoplasie mammarie degli animali domestici e studi prognostici e diagnostici in riferimento anche alla oncologia comparata. Patologie ad eziologia infettiva e parassitaria nei pesci e nei molluschi. Aspetti patologici di fegato mammella e tessuto adiposo in pecore e capre in lattazione con diete differenti.

Clinica Medica Veterinaria

Aspetti clinici, epidemiologici e diagnostici nelle malattie trasmesse vettori nei mammiferi domestici. Coagulazione e medicina trasfusionale nel cane e nel gatto. Ecografia nello studio dell'apparato cardiovascolare negli animali da compagnia e del cavallo; ecografia nella diagnosi e monitoraggio delle malattie parassitarie; applicazione dell’elastosonografia nella valutazione dei tessuti molli del cane, gatto e cavallo. Herd/flock Health Management Programs, programmi integrati per la gestione sanitaria e il benessere animale degli allevamenti di bovini ed ovicaprini; utilizzo e validazione di nuovi test on site per la diagnosi delle principali patologie dei ruminanti; alterazioni metaboliche nei bovini e negli ovicaprini durante il periodo di transizione; trattamento della dislocazione abomasale sinistra mediante tecnica laparoscopica mini invasiva e principali outcomes. Valutazione dello status ossidativo di bovini ed ovicaprini; stress ossidativo in pazienti oncologici. Benessere e preparazione dei cani coterapeuti e da assistenza per disabili; relazione uomo-animale e problemi comportamentali di natura patologica o adattativa. Correlazione fra alimentazione, sintomi clinici e comportamentali. Studi su razze auctoctone: pastore fonnese e levriero sardo

Clinica Ostetrica e Ginecologica Veterinaria

Sviluppo e applicazione delle tecniche di riproduzione assistita in animali di interesse zootecnico e negli animali d’affezione.  Inseminazione artificiale ed embryo transfer. Tecniche di conservazione del materiale seminale nelle specie di interesse veterinario. Sviluppo di sistemi innovativi per la crioconservazione di germoplasma. Individuazione di fattori biochimico molecolari correlati con la competenza dell’oocita e dell’embrione. Sviluppo di nuove strategie antiossidanti nella manipolazione e conservazione germoplasma. Creazione di sistemi colturali 3 D in ambito riproduttivo e in cellule staminali. Nanomateriali e riproduzione. Contaminanti ambientali e riproduzione. Fisio-patologia della riproduzione nelle varie specie. Marcatori della fertilità della bovina. Fattori che influenzano lo sviluppo delle gonadi nella pecora e nel bovino.

Produzioni Animali -Nutrizione ed Alimentazione animale
 
Nutrizione e alimentazione degli animali domestici e selvatici; Valutazione ed utilizzazione degli alimenti per animali; Utilizzazione di farine di insetti in alimentazione animale;  Microbiota del tratto digerente in relazione all'alimentazione di animali domestici e selvatici; Valutazione ed utilizzazione di alimenti e diete innovativi e sostenibili in animali domestici e selvatici; Alimentazione e qualità dei prodotti di origine animale; Alimentazione e profilo metabolico di animali domestici e selvatici;Alimentazione, performance e caratteristiche qualitative delle produzioni di piccoli ruminanti, volatili e specie ittiche di allevamento; Influenza di alcuni metalli su performance e metabolismo di specie ittiche;  Sicurezza degli alimenti per gli animali in produzione zootecnica; Valorizzazione e salvaguardia di animali di gruppi etnici locali. Tracciabilità delle filiere delle Produzioni Animali; Sostenibilità ambientale dell'alimentazione animale; Bilancio nutrizionale nel cavallo sportivo; Squilibri alimentari negli animali d'affezione; Composizione della dieta negli animali selvatici.
 
Ispezione degli Alimenti di O.A.

Studio delle contaminazioni ambientali da microrganismi patogeni negli stabilimenti di produzione di alimenti di origine animale; Contaminazione da aflatossina M1 nel latte e nei formaggi ovini; Caratterizzazione molecolare dei fattori di patogenicità, di antibiotico-resistenza e tracciabilità di microrganismi isolati da alimenti di origine animale; Innovazione tecnologica per l’ottimizzazione della shelf-life dei prodotti alimentari trasformati di origine animale;  Microbial Challenge Testing in prodotti a base di latte e di latte e carne; Utilizzo delle colture bioprotettive per minimizzare il rischio di esposizione a microrganismi agenti di malattia alimentare; Studio del profilo delle amine biogene in prodotti lattiero-caseari e di salumeria; Prevalenza, caratterizzazione e studio del profilo di resistenza agli antibiotici in patogeni enterici isolati in carni fresche e trasformate; Studio di microrganismi alteranti e patogeni nei prodotti ittici; Determinazione di contaminanti batterici, virali, bio-tossicologici e chimici nei molluschi bivalvi; Determinazione del contenuto di Istamina nei prodotti ittici

Zoologia

Ecologia, etologia, ecologia genetica, conservazione e gestione dei grandi mammiferi con approccio integrato finalizzato alla biologia della conservazione. Studio della sistematica, filogenesi, e biogeografia dei Proseriati (Platyhelminthes), attraverso un approccio integrato.
Filogeografia, filogenesi e tassonomia molecolare di invertebrati marini e dei pesci con finalità conservazionistiche. Genetica di popolazione e filogeografia di vertebrati superiori di interesse conservazionistico e gestionale. Studi di biologia riproduttiva, affrontati con tecniche citologiche e genetiche. Valorizzazione e gestione sostenibile degli ambienti ipogei, attraverso l’individuazione e lo studio di specie endemiche troglobie.