Consiglio di Dipartimento

Consiglio di Dipartimento

Al Consiglio di Dipartimento compete:
a) formulare proposte e assumere determinazioni, da sottoporre ai Consigli di dipartimento, in
ordine all’istituzione, all’attivazione, alla disattivazione, e alla soppressione di corsi di studio e
degli altri corsi di cui all’art. 3, sentiti gli organi competenti;
b) esercitare le precedenti attribuzioni anche per i corsi di studio interdipartimentali, in accordo
con le altre strutture coinvolte;
c) promuovere e sostenere, anche con la collaborazione di enti esterni, iniziative didattiche
rispondenti a esigenze di formazione e qualificazione professionale, e di educazione permanente;
d) coordinare le attività didattiche, di tutorato e di orientamento dei corsi di studio afferenti al dipartimento;
e) deliberare il regolamento didattico di dipartimento;
f) costituire i Consigli di corsi di studio aggregati;
g) proporre le modifiche degli ordinamenti e dei regolamenti didattici dei corsi di studio che
afferiscono al dipartimento, su iniziativa dei Consigli di corso di studio, e previa acquisizione
del parere della Commissione paritetica;
h) deliberare annualmente la programmazione didattica, sulla base delle proposte dei Consigli
di corso di studio, e stabilire gli impegni didattici e i compiti organizzativi dei docenti;
i) provvedere alla copertura degli insegnamenti e assegnare le attività integrative e di supporto
15
nei corsi di studio interdipartimentali, sulla base degli accordi con gli altri dipartimenti
contitolari e delle richieste dei Consigli dei corsi di studio;
j) approvare annualmente i manifesti degli studi e il calendario didattico dei corsi di studio;
l) istituire le commissioni paritetiche studenti-docenti;
m) esercitare tutte le altre funzioni demandate dalla legislazione vigente, dall’ordinamento
universitario nazionale, dallo Statuto e dai regolamenti.