16/04/2019

Scientific School “Cryo: Tecniche innovative per la crioconservazione di materiale biologico”

Foto

 

La Scientific School “Cryo: Tecniche innovative per la crioconservazione di materiale biologico” ha come scopo  principale quello di trasmettere le più aggiornate nozioni in ambito criobiologico che permettano agli operatori di questo settore di effettuare le opportune scelte quando coinvolti nello sviluppo di programmi di conservazione a lungo termine.

La conservazione di materiale biologico coinvolge una vasta platea di attori e strutture in ambito mondiale. Si stima che circa 500000 strutture pubbliche e private effettuino crioconservazione di risorse biologiche, con un impegno di risorse umane e materiali rilevante e in continua crescita.

Le tecniche hanno fatto importanti progressi negli ultimi tempi, ma rimangono ancora da risolvere problemi  e diverse sfide debbono essere affrontate:

- conservare materiale biologico con inalterate caratteristiche di vitalità e funzionalità.

- ridurre gli spazi e i costi di stoccaggio e migliorare la preservazione in sicurezza.

- permettere la conservazione di strutture cellulari con complessità crescente

- ridurre i costi e gli errori del personale impegnato favorendo i processi di automazione

Obbiettivi della scuola

  1. fornire una base di conoscenze adeguate e complete per la crioconservazione di differenti materiali biologici
  2. creare figure professionali che affrontino  l’argomento della crioconservazione del materiale biologico con un approccio multidisciplinare analizzando le fasi procedurali, le strategie operative nonché le soluzioni innovative

Target della scuola

La scuola di rivolge a operatori nell’ambito della criobiologia: tra questi, ricercatori nei laboratori di biologia, veterinaria e area medico sanitaria e biotecnologi, embriologi presso centri di riproduzione assistita, centri genetici ai fini zootecnici e crioconservazionistici, banche del sangue, di cellule e tessuti.

INFORMAZIONI SULLE MODALITÀ DI ISCRIZIONE

(specificare scadenze, contatti, eventuali modalità di pagamento)

E’ prevista la partecipazione di massimo 30 iscritti

Gratuità per i primi 10 iscritti la quota di iscrizione per i restanti partecipanti è fissata in 180 euro. Sono previsti forme di agevolazione per gli studenti e partecipanti fuori sede.

Inviare breve CV che evidenzi titolo di studio conseguito o da conseguire ed eventuali competenze nel settore

Per informazioni contattare

prof. Sergio Ledda

e.mail : giodi@uniss.it